fbpx

La quarta Intro Beer Box: Brouwereij De Graal vs Sori Brewing

La quarta Intro Beer Box mette a confronto uno dei luoghi della tradizione birraria con una delle località emergenti. Stiamo parlando di De Graal e di Sori Brewing.
cover-intro-beer-box

La quarta Intro Beer Box è un vero e proprio viaggio che mette a confronto uno dei luoghi della grande tradizione birraria con una delle località emergenti nel panorama artigianale europeo.

 

Le storie di questi due birrifici sono entrambe caratterizzate dal coraggio e dall’originalità dei rispettivi fondatori che con passione e determinazione sono arrivati a produrre birre la cui qualità è stata riconosciuta a livello internazionale.

 

Stiamo parlando di Brouwerij De Graal, nel cuore delle Ardenne Fiamminghe, e di Sori Brewing che ha sede in Estonia.

 

Siete pronti ad affrontare questa nuova avventura del gusto?

Brouwerij De Graal nasce a Brakel grazie all’intraprendenza di Wim Sayens  e di sua moglie. Nonostante Il birrificio segua la filosofia dei piccoli produttori, con una lista di birre limitata a sei referenze, De Graal ha  raggiunto importanti risultati arrivando a esportare anche in Giappone e negli Stati Uniti.

Sori Brewing, birrificio di Tallin, rappresenta invece una delle realtà più dinamiche e più interessanti all’interno del panorama europeo. I fondatori Pyry Hurula e Heikki Uotila, spinti da determinazione, passione e sostenuti da un’incredibile attività di crowfinding, hanno dato vita al loro progetto con l’obiettivo dichiarato di portare la gioia nel mondo sotto forma di birre artigianali.

 

La voglia di sperimentare e di osare è il tratto distintivo di questi due birrifici. Per entrambi il risultato sono birre di qualità, tutte da provare e da apprezzare nella loro unicità.

 

Non ti resta che passare all’assaggio!

BROUWEREIJ DE GRAAL

BLOND – DE GRAAL

Il colore chiaro dorato è la bandiera di questa Golden Ale che si fa particolarmente apprezzare per l’aroma croccante e asciutto caratterizzato dalle note del malto bianco. Ma il vero protagonista è il luppolo, aggiunto a mosto freddo secondo la tecnica del dry hopping e utilizzato dal 2014 in una nuova miscela, che assicura con il suo carattere deciso una presenza prolungata e accompagna la bevuta fin dall’inizio, verso un finale leggermente amaro e pulito.

GEMBER – DE GRAAL

L’assaggio non lascia dubbi: Gember è la traduzione olandese di zenzero, qui presente in modo discreto ad aromatizzare la bevuta e a sottolineare le note agrumate e citriche di sottofondo, protraendosi in una speziatura finale che annuncia una chiusura piacevolmente asciutta. Una birra molto poco carbonata, con una schiuma finissima e quasi assente, che svanisce rapidamente. Quello che non svanisce, invece, è il ricordo di una birra davvero sorprendente.

TRIPEL – DE GRAAL

La Tripel è il prodotto a più alta gradazione della Brasserie De Graal, una birra chiara ad alta fermentazione di colore biondo intenso opalescente, che si fa sentire al naso per i suoi sentori dolci di cereali, marzapane e frutta gialla, mentre in bocca si presenta dolce e fresca, con note speziate di coriandolo e pepe e una struttura equilibrata che deve la sua armonia all’utilizzo dei migliori luppoli tedeschi.

TRIVERIUS – DE GRAAL

A fare di questa birra a base di grano un vero e proprio unicum non è solo la sua corposità, ma un gusto ricco e pieno dominato dalla convergenza di aromi speziati, agrumati e floreali, che contribuiscono a una resa finale piacevolmente rinfrescante e molto estiva. Tutte caratteristiche che hanno fatto crescere le quotazioni di questo prodotto, che in Belgio è considerato una delle più grandi bière blanche nate negli ultimi 20 anni.

SORI BREWING

HARDLY WORKING – SORI BREWING

Questa Hoppy Pils, nasconde una lager dolce e fruttata, dall’amaro perfettamente equilibrato. Una birra pulita, delicata e piacevolmente dissetante, da gustare in ogni momento della giornata, che si presenta discreta, con un color giallo oro e una fine schiuma bianca pronta a sprigionare aromi di frutta, pompelmo, limone, caramello, erbe, arancia e malto.

LOST LETTER – SORI BREWING

La volontà di spingersi sempre oltre i limiti, di sfidare le regole e le convenzioni avviene con successo anche in questa reinterpretazione molto personale del tipico stile tedesco Kolsch. Una birra al caffè dal sapore perfettamente bilanciato, frutto della collaborazione con il birrificio portoghese Letra Cerveja e prodotta utilizzando caffè artigianale proveniente dal Portogallo. Di colore giallo-arancio, la Lost Letter ha un gusto sottilmente amaro con note di malto, nocciola, caramello e, naturalmente, di caffè.

OUT OF OFFICE – SORI BREWING

Ecco una birra di carattere, con una decisa impronta luppolata, che nasce concettualmente come via di fuga dallo stress e dalla routine del lavoro d’ufficio. Prodotta con luppoli Simcoe, Cascade e Centennial, la “modalità” Out of Office proposta dal birrificio estone è una Session IPA particolarmente rinfrescante, che unisce al carattere dei luppoli utilizzati note di pompelmo, frutti tropicali e pino.

YES IPA – SORI BREWING

Una specialty IPA ambrata, rigorosamente gluten-free, che va incontro alle esigenze di un numero sempre maggiore di appassionati intolleranti, ma che non concede un millimetro dal punto di vista della pienezza e del gusto. Sì perché questa IPA dal buon corpo e dai sentori floreali, fruttati e agrumati, fedele a una filosofia aziendale sempre orientata alla modernità e all’innovazione, risponde a una nuova esigenza del mercato nel modo che conosce meglio: con la qualità di un prodotto che non scende a compromessi e che si trasforma in una piacevolissima sorpresa per tutti gli appassionati.

Questo è il contenuto della quarta box Intro Beer Club! Ogni birra ha il suo particolare carattere che saprà sorprenderti e conquistarti! Cosa aspetti ad abbonarti?

Se lo sei già, avrai sicuramente fatto la tua degustazione  e sarai in trepidante attesa per l’arrivo della quinta box.

Chissà quali birrifici il nostro Beer Master avrà selezionato per voi? Stay Tuned… non manca molto!